distilleria locatelli fabrizio
  • Distilleria Locatelli - Mapello - Bergamo

  • Distilleria Locatelli - Mapello - Bergamo

  • Distilleria Locatelli - Mapello - Bergamo

  • Distilleria Locatelli - Mapello - Bergamo

La storia

La Distilleria Locatelli Fabrizio è l’ultima “fumante” ancora attiva nella provincia di Bergamo ed una delle pochissime della regione Lombardia. Tutto ha inizio nel lontano 1897, quando il bisnonno Angelo dà inizio all’attività di famiglia. Oggi, grazie alla passione e all’impegno che dura da più di un secolo, la distilleria è la più grande della regione.


L’ammodernamento della struttura si deve a Carlo Locatelli, padre del proprietario attuale. Nel 1982, Carlo trasforma radicalmente gli impianti, installando il nuovo disalcolatore Frilli con funzionamento continuo e sottovuoto. Questo macchinario non solo ha consentito un notevole risparmio energetico, ma ha favorito anche la completa automazione del processo di distillazione. In questo modo, la Distilleria Locatelli Fabrizio è riuscita a rimanere competitiva nel mercato all’ingrosso dei distillati, continuando ad offrire prodotti di elevata qualità.

Distilleria e sostenibilità ambientale

Negli ultimi anni, gli impianti sono stati resi ancora più efficienti con l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza di 8 Kwp. Non solo, è stato messo in servizio un generatore di vapore ad alta efficienza, che gestisce il recupero del calore di raffreddamento e lo impiega nuovamente per il riscaldamento dei locali. Non ultimo l'impianto stesso sotto vuoto, che permette il risparmio energetico ed idrico, evitando una fase di raffreddamento delle flemme.

 

distilleria storica, attività di famiglia, ingrosso distillati

Produzione, mercati e trasporto

 

La distilleria è dotata di un proprio parco mezzi moderno ed efficiente. 

I camion aderiscono alla normativa ADR per il trasporto su strada di merci pericolose con cisterne e fusti. I distillati a pieno grado vengono consegnati direttamente ai clienti, che sono rappresentati dalle primarie aziende imbottigliatrici italiane, le quali in parte li esportano sui mercati mondiali. Tant'è che la grappa è diventata, tra gli altri prodotti tipici, "ambasciatrice" dell'Italia nel mondo.



trasporto distillati, cisterne, fusti
Share by: